Sorprese

Spesso quando si comrpano tanti cd tutti insieme si finsioce per fissarsi con alcuni e lasciarne ingiustamente da parte altri. Per fortuna che il tempo è galantuomo e permette di dare il giusto numero id ascolti a quei dischi che nel momento in cui ti entrano in casa non en godono. Quest’anno solo una volta ho avuto questa situazione, e cioè dopo Londra. Ed ecco puntualmente che oggi riscopro due dischi quasi mai toccati nel mese abbondante in cui sono stati miei. Il primo è di questo periodo ed è

Small Talk dei Mohair. Un bel revival anni Sessanta, ma non come quello che in questi anni ci hanno proposto Coral, Zutons e compagnia. Questo disco ha delle differenze, non enormi ma le ha, in una componente reggae dub ed in una di psichedelia, entrambe appena accennate ma che fanno in modo che la voglia di riascoltare il disco sia molta, insieme ad una buona varietà tra un pezzo e l’altro ed all’alta qualità media delle melodie. Saranno al Frequency e vedrò decisamente di non perdermeli!
L’altro è un po’ più datato ed è

l’esordio omonimo di Antony And The Johnsons. Non so perchè avevo l’idea che un disco come I Am A Bird Now dovesse essere per forza il risultato di un’evoluzione, cioè che quello che veniva prima fosse solo, come dire, una prova tecnica del capolavoro. e invece già qui troviamo tutto quello che rende grande questo artista e la sua musica, quel suo essere essenziale e profondo nonostante un suono, un modo di cantare ed una composizione non certo di immediato impatto. chi non lo conosce ed adora il secodno (non ho detto apprezza, perchè tanto Antony o lo adori o lo trovi insopportabile) se lo procuri. Ora.

Altra sorpresa, oggi musicboom pubblica ben due miei pezzi, cioè la mia recensione più cattiva di sempre, per l’esordio degli Off The Radar e una delle mie interviste migliori e che ricorderò con maggior piacere, quella agli Elysian Fields. Non mi piace molto lodarmi, ma qui faccio una mezza eccezione, perchè l’intervista mi piace davvero tanto e che perchi apprezza il gruppo sia un bel documento degli stati d’animo di questi due ottimi musicisti e della loro splendida avventura.

Ultima sorpresa, ho visto Laura su msn e l’ho contattata e abbiamo parlato come se niente fosse (in realtà lei credo sia convinta di non avere niente da farsi perdonare, dovrei essere io quello incazzato…). Ho persiono avuto la tentazione di scusarmi per la mia arrabbiatura,e chissà che prima o poi non lo farò. sono troppo buono…

Questo è un post corposo ma tanto per tutta la settimana difficilmente potrò scrivere ancora…
Al secondo ascolto continuo a trovare insignificanti le Organ e a non capire il perchè tutti le esaltino. Esisteranno veramente le allucinazioni collettive?

Annunci

Pubblicato il giugno 5, 2006 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 5 commenti.

  1. esistono le allucinazioni collettive sì.
    laura è MATTA sì.
    tu non ti devi scusare per niente no.
    indovina in che categoria degli estimatori di antony sto io. nella seconda sì.
    dici che settanta euri di cd da mediaworld sono troppi?
    no vero?

    oh pigronzolo aspetto ancora tuoi commentini d’amore di là.
    io da te ci vengo sempre :-*

  2. e dimenticavo.
    CERTO CHE SEI TROPPO BUONO.
    sarebbe anche ora di smettere.
    (sono definitivamente diventata una crudele metallara, il processo è irreversibile) 😛

  3. zomg barto le ORGAN.
    pensavo fossimo in pochi a pensare che fossero inutili/scandalose, invece in questi ultimi giorni la popolazione cresce. bene bene.
    a mercoledì! xx

  4. io pure penso che.
    inutili legnose e lagnose.

  5. Settanta euri saranno cinque cd, mica mi sembrano tanti 🙂 a domeni care donnine!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: