Racconti Mondiali

Intanto recensione degli Ok Go

E poi niente, in questi giorni in molti vogliono mettere per iscritto il loro punto di vista emotivo sul Mondiale appena vinto. Secondo me questi due miei amici fgraterni l’hanno fatto particolarmente bene. Uno ha visto la partita e ha festeggiato con me, l’altro per scaramanzia è andato da solo a vedere la finale a Roma. Buona lettura

..l’ultima cosa che ho fatto ieri notte alle 2.30 prima di andare a dormire la mia prima cosciente notte da campione del mondo di calcio e nn solo di zagate (quello è tutte le notti)..è stato uscire sul balcone di camera mia..guardare la bellissima luna piena e abbracciarla..
 
..spero che nn mi abbiano visto gli altri condomini che già da piccolo facevo casino e mi odiano tutti..se poi pensano (o constatano) che sò pure pazzo..
 
Stamattina mi sono svegliato..
..che fatiiiica…guaglià!!!!
Mentra percorrevo con la mia Daewoo Lanos (macchina Coreana..) Viale Fabio Testi..osservavo le bandiere appese ai balconi..
..e vedevo una nazione di campioni del mondo..
 
Lo sognavo da quando ero bambino..
..la volta in cui lo sognai più intensamente fu ad Italia ’90..
Quella sera di Napoli, dopo il gol di Caniggia, ebbi la netta sensazione che la storia avesse preso imprevedibilmente una corso sbagliato..diverso da quello del giusto destino..
..in tutti questi anni c’ho sempre sempre sempre pensato..ma nn ho mai detto niente..e ho sperato..e sapevo..che prima o poi tutto sarebbe tornato a posto..
Ieri sera la storia ha ripreso la giusta direzione..Iddio ha messo tutto a posto..
..e ora dopo 16 anni durante i quali "per raggiungere il fuoco, ho vissuto sotto la neve"..mi sento finalmente bene..
Ne è valsa la pena aspettare..
 
Grazie a tutti voi campioni del mondo come me per aver fatto quel che avete fatto..
..ieri era un giorno di grazia.. ..un giorno del destino.. ..un giorno in cui ogni cosa s’è incastrata con ogni cosa nel modo giusto..
Grazie per aver fatto esattamente quello che era giusto fare affinchè il destino si compiesse..
 
Da ieri il popolo italiano nn si divide più tra quelli nati prima e quelli nati dopo l’11 Luglio 1982..
..da ieri il popolo italiano nn si divide più. Tutti abbiamo visto e tutti siamo campioni..
..a parte qualche fagiolino nato nella notte..dopo le 23.35 circa.. ..e qualche fagiolino nato oggi..e domani..e dopodomani.. ..perchè la vita nn si ferma..come si suol dire.."la vita va avanti".. ..normale..
..da ieri, però, diversamente, normale..
 
Buona diversa, nuova e bellissima normalità a tutti voi campioni del mondo come me.
..e buona notte.
Dove le trovo le parole ?

Sono arrivato a Roma sabato mattina: pantaloncini,maglietta,zaino e marsupio
a tracolla. Da Ciampino ad Agnanina attraverso l’Appia che pareva di stare a
Bucarest (verde giallognolo,cemento,cavalli,zingari,giallognolo verde
ecc…).
Tutto il giorno a zonzo; ogni tanto mi fermo: sull’Esquilino, come su un
balcone, a vedere di sotto la gente che fa, in LungoTevere a mangiare un
panino.

Aspetto che il Sole scenda…e scendi,dai, scendi…

Alle 17 circa inzia a sentirsi il clima. La gente rientra a casa
strombazzando qua e là, un ciccione fa su e giù per Via del Corso urlando
"La mamma del francese è una putt…" con una bandiera in mano.
Scena commovente.

Alle 18 sono presso il Colosseo, ragazzi, famiglie, coppie si incamminano
verso il Circo Massimo.
Non mangio e non bevo, sono teso. Mi incammino anch’io. Qualcuno ha voglia
di scambiare due parole, fingo d’essere straniero e non capire.
Non mangio, non bevo e non parlo.

Alle 19 e trenta siamo tutti là. Alle 19.55 è tutto là: tutto lo spazio e il
tempo che possono occupare i sogni di un bambino.
Quanto ci impiega la palla a rotolare fino alla luna ?

Minchia, sono forti i francesi. Sono carichi di gloria, ricordano i veterani
di Napoleone, combatteranno come a Waterloo urlando "merde" al destino.
Spiace dirlo, ma sono ammirevoli.
Rigore.
La parabola di Zidane è quel tonfo che senti in fondo allo stomaco, dopo un
iniziale smarrimento, quando ti dicono che Babbo Natale non esiste.
Mi viene da piangere; certo che non piango, sono un uomo mica un bambino.
Sarà per questo che ho già perso la speranza.
Volto le spalle al maxischermo e me ne vado, già. Incredibile ? No, è
proprio così, finirò la serata accucciato in Piazza del Popolo, a sentire i
mannaggia dei telespettatori.
Ma dove cazzo vai ? Non te ne andare, che poi rimaniamo dispari e non
possiamo più giocare, uno deve fare il portiere volante.
Non te andare, che siamo solo 80.000 e ce ne manca uno per essere giusti 11
contro 11 ! Possiamo fare una partita vera, anche se il campo è piccolo e
non ci sono le reti. Ci sono solo sassi e sole sulla spianata di San
Giuseppe.
Mi fermo ad un chiosco che vende panini feddi e birra calda, con una Mivar
issata su un angolo.
E vabbè, indietro ci sto io, basta che giochiamo.
Pirlo,Materazzi,gol,il cielo,la sedia che vola.

Attenti ragazzi, attenti.
Sono forti i francesi.
Il tempo passa: 10 minuti, venti minuti…primo tempo…secondo tempo.
Sono stanchi i francesi.
Henry è ferito, deve abbandonare il campo di battaglia. Penso, chissà
perchè, che se dovessimo andare ai rigori loro dovrebbero fare a meno di uno
specialista. Buono.
Noi non attacchiamo, loro giocano  meglio, non ce n’è. Poi Zidane decide di
andare fuori, c’è sempre quello che se ne va via prima che la partita
finisca, è una testa di cazzo, la prossima non venire neppure, che non
giochi ! Ma come fai a non farlo giocare…vabbè, dai, ma è l’ultima
volta…

Ed eccoci là, di nuovo. Undici metri durano 24 anni.
Pirlo gol, Wiltord gol, Materazzi gol, Trezeguet…
De Rossi…non conosco più nessuno…chi è l’ultimo? Grosso. Grosso
?!……esultano tutti intorno.
Sono incollato sulla sedia.
Sento dentro quel vuoto d’aria come quando incontri Babbo Natale.

20 secondi di silenzio assoluto.

E poi esplodo…abbraccio Barto, Ansi, strapazzo Nuzzo e Forme, urlo parole
insensate col Vech e Muss, salto sulle spalle di Cari, mi stringo attorno ai
miei cugini, sollevo mio fratello, abbatto Davide sul divano, bacio Maria,
sorrido ai miei genitori, mio padre mi dice "Vacca !", dico a SIlvia che Ahn
può prenderlo nel culo,stringo i pugni chiusi di mia madre….mi levo la
maglia sudata e la volteggio come una bandiera, inizio a correre per la
strada…non mi fermo…non mi fermo mai, io e mio fratello non ci fermiamo
mai, non dobbiamo, non vogliamo…corri Luca, corri !
Sono ai Fori Imperiali, sono a Piazza Venezia, la gente lascia la macchina
così, in mezzo alla strada e scende per urlare o per saltarci sopra.
Quei ragazzi nell’82 non erano nemmeno nati.
Fontana Piazza Navona, fontana di Trevi, Piazza del Popolo è una bolgia,
nemmeno ci si entra !!!

Tutta la notte.
Che bell’alba si vede dalla Tiberina. Sono lercio da far schifo. Ho la testa
imbalsamata.
E’ andata. I giornali mi dicono che siamo campioni del mondo.
Sono sfinito.

Riprende il traffico, la gente si muove, tutto ricomincia. Quanta
scaramanzia in questo mese, sono proprio un imbecille.
Hai visto la prima da solo ed è andata bene ? Continua così.
Via, sotto il Po a vedere la finale…sotto il Po dove ? Firenze, Roma, la
testa mi dice Roma, anche la testa della monetina mi dice Roma.
Roma. Ha funzionato, l’Italia ha vinto per merito mio ! Ah ah ah
Ho speso pure di più. Cazzo…e sì che ho il mutuo ! E pure il contratto del
gas’sto mese. Che palle.

E’ tutta vita. All’aeroporto, circondato da stranieri, sprofondo su una
sedia e sorrido alla parete.
A casa, in frigo, ho una bottiglia di Peroni con la foto della Nazionale 82
sull’etichetta.
Avevo detto che l’avrei stappata solo quando avremmo vinto un altro
Mondiale.

Alla salute.

Annunci

Pubblicato il luglio 11, 2006 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: