It's been this way since Christmas day

Sì, era un Natale il giorno in cui i Placebo sono entrati nella mia vita di appassionato di musica. Era il Natale del 1998, e tra i dischi che avevo chiesto in regalo ai miei c’era anche Without You I’m Nothing, perchè le tre canzoni di questi Placebo che avevo sentito per radio mi piacevano. Lo ascoltai quella stessa mattina e capii subito due cose: che non era un disco molto natalizio ma soprattutto che quel gruppo non sarebbe mai più uscito dalla parte alta della mia classifica di gradimento. Sono passati quasi otto anni da quel Natale e oltre sei dalla prima volta in cui li ho visti, e ieri sera mi apprestavo a vederli per la quarta volta, con tutti i dubbi derivati dal fatto che l’ultimo disco mi era sì piaciuto, ma non mi aveva certo coinvolto come gli altri, nonché dalla recente annunciata tonsillite subita da Brian.

Che ieri era la serata dell’amore incondizionato, dello stato d’animo per cui "suonate quello che volete e come vi viene che avete tante di quelle canzoni che adoro che va bene tutto" l’ho capito dal set dei White Rose Movement. I quali dal vivo hanno un suono decisamente più sporco ed aggressivo, ai limiti della cacofonia, e per di più non si mostrano coordinatissimi, e la voce del cantante è l’emblema di questa differenza, pulita su disco, approssimativa sul palco. Ma stiamo parlando dei White Rose Movement, voglio dire Girls In The Back. Love Is A Number, Alsatian, Testcard Girl (che non hanno fatto), e un disco che verso fine dell’inverno ho consumato a tal punto che riascoltare le canzoni per l’ennesima volta in una versione che fa perdere tanto a quasi tutte (le uniche che vengono bene sono London’s Mine, Kick e appunto Alsatian come travolgente finale) mi ha dato lo stesso entusiasmo di quando ogni santa mattina lo ascoltavo in autobus andando e tornando dal lavoro. E stavolta me le potevo cantare tutte, che in autobus è un po’ una sofferenza dover assumere le sembianze della sfinge quando nelle tue orecchie c’è qualcosa che sa dare al tuo spirito un vero godimento. E così ho fatto, rigorosamente seduto al mio posto ma sempre a cantare e a muovere testa e spalle a tempo.

Ed eccolo il trio delle meraviglie, più gli ormai due fidi aiutanti, presentarsi sul palco piuttosto presto come vuole la tradizione del Mazdapalace. Unico mini appunto della serata. Brian con la crapa pelata sta un po’ male…Si comincia, come previsto con una cascata di pezzi da Meds, e si capisce subito che la tonisllite è un ricordo, che Brian è in formissima dal punto id vista vocale, che ok non si muove tanto come al Forum l’ultima volta, però cavolo come canta, quasni quasi meglio delle altre volte, o forse sono io che mi aspettavo una voce pessima per la tonsillite e magari è solo normale ma alle mie orecchie da fan sembra musica celestiale. Però ci sono migliaia di persone che approvano, cantano, applaudono, avranno tutti la mia scarsa obiettività no? Significa che sta cantando bene, vero? E che stanno suonando benissimo, no? Perchè, senpre alle mie orecchie parziali, sembra proprio che non sbaglino un colpo, che siano aggressivi quanto serve e perfettamente sincronizzati, precisione ed emotività come le altre volte, più delle altre volte. Ecco no, un intoppino arriva su Sleeping With Ghosts, la prima canzone del passato dopo sei a fila dal presente: il batterista entra lievemente in ritardo al momento in cui Brian deve iniziare a cantare, ma è solo un attimo, tutto a posto, e poi che live è senza una minima sbavatura? Dry your eyes, soulmates dry your eyes, and soulmates never die e stasera loro sono i nostri soulmates ma anche noi siamo i loro, noi che siamo qui nonostante loro non compaiano più come prima in radio, in tv, nei vari gossip e litigate tra gruppi, nelle cerimonie di MTV e simili. noi siamo ancora qui a farci asciugare gli occhi da loro, ma noi non moriremo mai, saremo qui anche in futuro come ci siamo stati stavolta. finisce Sleeping with Ghosts, parte una chitarra acustica che mi sembra di conoscere, ma no, figurati se la fanno… I Know, you love the song but not the singer… e no cari miei, con questa scelta inaspettata sto amando non solo la canzone, ma anche il cantante e gli altri che la stanno interpretando, e come poi, un capolavoro, specialmente il ritornello in cui Brian alza la tonalità ed è emozionante e tormentato come su quel disco, che ormai ha dieci anni, e forse anche di più. Arriva Every You Every Me, che tute le altre volte aveva più o meno rappresentato il punto più basso dei concerti, non per la canzone in sé stessa, ma per come era venuta. Ma stasera è magica, stasera va tutto bene, e anche in questo caso l’esecuzione è perfetta cause there’s nothing else to do every me and every you. "questo è un posto molto speciale per noi " e io penso ma che dice, che non ci hanno mai suonato… E invece mi sbaglio, perchè non sapevo che "nel 1995 abbiamo fatto il nostro primo concerto in Italia di spalla a Mr David Bowie proprio su questo palco. Suonare sullo stesso palco di David Bowie, shit in our pants. Stasera siamo ancora qui, shit in our pants again" e a suggellare il momento di questo ricordo ecco proprio la canzone che proprio Bowie ha voluto cantare con loro e farla sucire come singolo, nonché la mia preferita di tutta la loro discografia. You grow me like an evergreen, you’ve never seen the lonely me at all e quei riff di chitarra magici, ora come allora…come si fa a descrivere un momento simile? Ma non faccio nemmeno in tempo a riprendermi dallo shock che inizia un altro riffone conosciuto, ma anche qui dico no aspetta magari mi confondo, e invece… Harder faster, forever after…harder faster, forever after e vorrei che continuassero a suonalra per sempre e anche oltre, forever and after. Mamma mia. Vorrebbe completare il trittico Special K, ma non è né così inaspettata né così bella, però va bene così, eccome se va bene, tra l’altro vedendo Brian che incita la gente a cantare il parapaparara penso che è davvero cambiato nel suo relazionarsi coi fans, che sono lontani anni luce i tempi del you motherfucking with the videocamera. Manca poco all’uscita dal palco prima dei bis, ed è il momento della loro canzone che preferisco tra quelle datate in questo secolo. Reminds me of the second time that I followed you home un verso che mi ha sempre colpito tantissimo, con la sua capacità di rendere l’idea nel modo più semplice possibile di un sentimento morboso ed ossessivo. See you at the bitter end e tutto si interrompe, ma è solo per poco, il tempo di una cover di Kate Bush prima degli ultimi due pezzi.  Come back to me a while, change your style again, come back to me a while, change your taste in men… e Dio solo sa quanti pensieri di questo tipo abbia fatto nello stesso epriodo di tre anni fa, ovvero nell’ultima volta in cui li vedevo, per di più tentando in ogni modo di nasconderlo a me stesso. Ma there are twenty years to go, twenty ways to know e ma quantro è bella questa canzone, e perchè non me ne sono mai reso conto? Ci voleva che venisse messa a conclusione di un concerto come questo per farmelo capire. La luci si accendono, Lovely Head do Goldfrapp in diffusione accompagna le nostre anime al rientro nei propri corpi, e la nostra mente a riprendere coscienza con la realtà, dobbiamo uscire, guidare, dormire, lavorare. Per fortuna possiamo anche ricordare, ed il 9 ottobre 2006 sarà a lungo oggetto di questa mia attività.

Annunci

Pubblicato il ottobre 10, 2006 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 15 commenti.

  1. ;_;
    quanto sarei votura essere lì..non potevano farlo sabato, ‘sto concerto?!

    grazie per aver scritto questa recensione ;_;

    siladeth

  2. Concerto splendido. Le ultime 3 canzoni praticamente perfette. E finalmente ho avuto l’onore di sentire Without you I’m nothing, che brividi! Niente male la scaletta…..(e pure l’acustica del Mazdapalace era meglio del solito).

  3. a me hanno detto: bella cazzata il concerto dei placebo.
    oh è proprio vero che de gustibus… 🙂

  4. Bene.
    2 cose
    1) Dobbiamo far diventare famosi i THE LOOK http://www.myspace.com/look ascoltatevi un paio di pezzi

    2) Bartolottoide lei ci sarà alla Reunion Dei Kazzuola???

  5. Nadia pensa che anche quel criticone di Davide ha detto che è stato bello, vorrei proprio conoscere chi ti ha invece espresso tale giudizio…
    Nuzzo, se stasera non mi dicono che a basket ci alleniamo anche venerdì, e non credo che ci sia questa possibilità, alla reunion del secolo non mancherò!

  6. barto ci alleniamo anche venerdi’!!!
    ahahahahah in culo la reunion!!!

    ciao genteeee
    tos

    ps diana rodiiiiiiiiiiiiiiiiiii hihihihi
    pps mitico il pezzo che hai scritto!

  7. http://www.myspace.com/look

    Venerdì berrò qualcosina anche per te.

  8. Visto come sono simpa i miei amici nonché compagni di suqadra? 🙂
    Ancora la decisione non è presa, sul forum ho letto che lo si decide stasera…

  9. http://www.myspace.com/look

    Barto ho solo un obiettivo.
    I Look.
    quando vieni a casa mia ad ascoltarli mentre beviamo una birra piccola?

  10. Da quando mi proponi una birra piccola invece che un paio di litri? comunque le prossime settimane dovrei essere abbastanza libero, per cui ci vediamo sicuramente.

  11. Barto, si chiama Ironia.

    Nuzzo

  12. Chii???

    Non la conosco.

  13. …hanno suonato I Know??? ;____;

    …sigh. Strasob.

    loss

  14. non ci posso credere.
    i know da sempre è la mia canzone preferita dei placebo e non l’ho mai sentita dal vivo.
    li avrò visti dieci volte live e non l’hanno MAI fatta.
    sto rosicando.

    per in belgio hanno fatto nancy boy.
    ecco.

  15. (..cn un pò di ritardo arrivo anch’io..)
    concerto splendido!
    ..grazie Barto!

    Ale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: