Violent femmes + Zen Circus live @ Rolling Stone

Meno male che esistono gli accrediti. Non solo per il discorso economico, ma perchè, se hai un accredito, al concerto ti senti in dovere di andare anche se non ne hai voglia. Qualcuno dirà "com’è possibile non aver voglia di vedere i Violent Femmes?" Cari miei, provate voi a passare un periodo in cui vedete 5 concerti di fila, poi due giorni di pausa, e poi un festival di 3 giorni con 17 gruppi totali visti. Per di più non sto bene, ho quel raffreddoremaldigola fastidiosissimo che mi rompe sempre le palle quando arriva. Ma vabbè, c’era l’accredito, che fai, non vai? E meno male, perchè la serata è stata bellissima.

Intanto gli Zen Circus: ne avevo sentito parlare bene, ma davvero non mi aspettavo di adorarli così. Niente di originale, un rock retrò che passa dall’essere particolarmente crudo e d’impatto ad una maggior ricercatezza di suoni e composizione, ma canzoni così belle, e suonate così bene, che mi hanno mezzo sconvolto. Veramente nessun superlartivo sarebbe fuori luogo per definirli. A fine serata vendevano i due dischi a 10 euro l’uno. anche modesti nelle pretese i ragazzi. Comprati subito. W Pisa, da ieri più che mai.

Dei Violent Femmes che dire? Purtroppo ho solo il loro primo disco, però ho apprezzato molto anche quello che non conoscevo. Diciamo che, se di solito vengono definiti combat-folk, è stato il lato folk a prevalere per quasi tutto il concerto, con quello combat che è emerso solo verso la fine. Comunque canzoni bellissime, voce di Gordon Gano che più o meno è ancora quella, musicisti tutti abilissimi tecnicamente, una varietà nella proposta delle canzoni particolarmente alta: oltre a loro tre, c’era la presenza di un percussionista aggiunto, e a turno sono comparsi tanti strumenti diversi a turno, suonati anche da altri, tra cui anche quasi tutti gli Zen Circus, ed il numero delle persone sul palco è stato anche di nove. Pubblico adorante e loro che sanno relazionarsi con i fans veramente in modo simpatico. Bravi bravi bravi. W gli accrediti.

Annunci

Pubblicato il maggio 25, 2007 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 10 commenti.

  1. Vabeh, se abbiamo gli accrediti e ce la tiriamo anche… 🙂

    Mdi2

  2. Hai ragione, me la sto tirando un attimino ultimamente, è che, come ho scritto, ogni tanto sei portato a farlo dalle circostanze, anche se non vorresti, io odio dare quest’impressione.

  3. gli zen combat-folk??? mai sentito dire…
    loro sono (per loro stessa autodefinizione) folk-punk-rockers. e io li trovo geniali….
    (…ma quando esce il quarto album? l’hanno detto? …o è già uscito e mi sono persa un passaggio?)

    ps: secondo me non sono poi così simpatici (io li ho visti due volte, ma poi alla fine mi rendo conto che ogni concerto fa storia a sè…..). sono travolgenti sul palco, questo è vero, innegabile (e io li rivedrei anche altre cento sere di seguito probabilmente senza stancarmi mai), ma se la tirano un pò troppo secondo me…..

  4. No ma aspetta, combat-folk l’ho riferito ai Violent femmes, non certo agli Zen Circus…
    Il disco nuovo hanno detto per fine 2007-inizio 2008.

  5. ci vediamo da Eddie si!! peccato per questa coincidenza (giovedi), credo che i 1990s ti potevano interessare!

  6. Questo concerto perso è una delle cose che rimpiango della mia convalescenza. Evabè.

  7. [ops… scusa, avevo letto male….]

  8. violent femmes!
    semplicemente grandiosi..
    cji l’avrebbe mai detto che prima o poi srei riuscita a vedere dal vivo e a parlare con una delle mie bands preferite.
    sinceramente hanno superato le mie aspettative, infatti mentre mi recavo al rolling stone pensavo:magari saranno una delusione. col cazzo! fedeli all’album!
    non se la tirano affatto, anzi….
    amo questi tre!

  9. devo ancora riprendermi dall’emozione di aver visto il trio femmes dal vivo.
    non potete immaginare l’eccitazione che mi saliva in corpo il 24 sera, mentre mi recavo al rolling stone di Milano.
    io sottoscritta, che per 20 anni ho passato sere ad ascoltare le grida gracchianti di gordon gano, sto finalmente per vederli.
    inizia la serata, ad aprirla sono una new band niente male, accompagnati da brian ritchie al basso.
    gli circus zen- veramente fighi
    e poi dopo 20 minuti di attesa finalmente loro!
    inizia anche una rissa personale con una puttanella di fianco a me, che sostiene di averle fottuto il posto davanti al palco, cosa assolutamente non vera, ma la quasi rissa si blocca non appena mr.gano inizia a strimpellare la sua stratocaster…
    e poi è storia

  10. Si chiamano The Zen Circus , non circus zen e tanto new non sono visto che il prossimo disco è il quarto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: