Ancora varie

Recensione dei Things In Herds (chiedo scusa ad hengie per averle rubato il titolo della rece, ma so che capirà…) e intervista agli Oblique

Il disco degli Elbow ancora non ho capito se mi piace o no, nel senso che prima l’ho ascoltato distrattamente e non mi dispiaceva, poi l’ho ascoltato attentamente e non mi piaceva, poi ancora distrattamente e non sembrava male. Urge nuovo ascolto attento per il giudizio definitivo.

Anche sui Teenagers giudizio sospeso, però mi sembrano quantomeno piacevoli.

Invece i MGMT non sono male ma nemmeno mi sembra si meritino l’hype che hanno avuto finora. Soprattutto mi sembra assurdo parlare di nuovi Flaming Lips, visto che, a parte un paio di canzoni, per quanto riguarda le altre Wayne, Steven e compagnia le scriverebbero neanche con la mano sinistra, ma col piede sinistro.

Ieri visti i Guignol alle Scimmie, invece di andare da Bugo al Magnolia. Ottimo concerto, sono stati belli tosti e spigolosi come me li aspettavo. Sono "antipop" (non mi è venuto un altro termine per spiegare il concetto) al punto giusto per piacere anche a un malato delle melodie come me.

Per chi ancora non lo sapesse, continuo a considerarmi un fan accanito di Bryan Adams. Ricordo ancora quando mi accostai alla sua musica a 16-17 anni, quando il mio amico mi disse che "guarda che non sono tuti lentoni, anzi in un sacco di canzoni fa il festaiolo" e allora via ad ascoltare Waking Up The Neighbours e ad esaltarsi per canzoni come Hey Honey I’m Packing You In, House Arrest e soprattutto There Will Never Be Another Tonight. In Scozia ho trovato proprio quel disco usato a 2 pound, e non potevo certo lasciarlo giù. Ascoltandolo adesso però mi rendo conto che molte delle canzoni di quel disco erano astuti riempitivi per teenagers superifciali, diciamo che tra i miei amori mainstream rock di gioventù lui mi provoca un sorriso più che farmi ancora impazzire, come per esempio fanno ancora i Guns N Roses. Ma quando tornerà a suonare a Milano ci andrò, eccome se ci andrò, e mi esalterò come le altre volte, tipo questa. Nel frattempo ho anche ascoltato il nuovo disco, e sembrerebbe che, rispetto a quello precedente, l’orrendo Room Service, qui ci sia una dignità, perchè alcuni ritornelli semi-decenti ci sono ed il suono non è così fastidiosamente plasticoso come nell’altro. Ciò però mi fa temere che in concerto vorrà fare tante canzoni da questo disco, invece di concentrarsi sui successoni passati come ha fatto le ultime volte. Vedremo.

Annunci

Pubblicato il aprile 30, 2008 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. gli MGMt mi piacciono. ma paragonarli ai Lips mi sembra un’eresia. ovviamente non sono obiettivo eh!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: