Rain down

Basterebe dire: hanno suonato i Radiohead. queste 4 parole dovrebbero bastare a descrivere quanto sia stato meraviglioso il concerto di ieri. Perchè quando suonano i Radiohead, non può succedere niente di diverso rispetto ad un concerto meraviglioso. Chi li ha visti dal vivo sa che è così, credo che nessuno la possa pensare diversamente tra coloro che hanno goduto almeno una volta di un loro concerto. Ieri per me era la seconda volta, e ho avuto la conferma di questo fatto assolutamente oggettivo. I Radiohead suonano solo concerti meraviglioso. I Radiohead sono il meglio.

E questo anche se i volumi erano un filino bassi, e anche se la scaletta non mi ha entusiasmato, era meglio quella della sera prima secondo me. Comunque è bello che abbiano cambiato molto tra un giorno e l’altro, è stato giusto premiare chi si è fatto la doppietta. Se dovesse ricapitare in futuro spero di riuscire a farla. La scaletta di ieri comunque è:
01. reckoner
02. 15 steps
03. the national anthem
04. all i need
05. nude
06. airbag
07. the gloaming
08. dollars n cents
09. weird fishes/arpeggi
10. faust arp
11. how to disappear completely
12. jigsaw falling into place
13. a wolf at the door
14. videotape
15. everithing in its right place
16. idioteque
17. bodysnatcher
encore 1
18. house of cards
19. there, there
20. bangers & mash
21. just
22. the tourist
encore2
23. go slowly
24. 2+2=5
25. paranoid android

L’inizio con Reckoner è stato perfetto, davvero un’ottima canzone per iniziare. Quando durante Nude la voce di Thom è rimasta da sola senza strumenti mi stavo per commuovere, e Airbag subito dopo mi ha dato una bella botta. Altri highlights sono stati How To Disappear Completely (ovviamente), l’accoppiata Everything In Its Right Place/Idioteque, messe una in fila all’altra senza interruzioni, e poi le ultime due. 2+2=5 spacca veramente i culi dal vivo. E Paranoid Android è il miglior finale del mondo. Ieri ho pensato che tutti i gruppi del mondo dovrebbero finire ogni concerto con Paranoid Android, tipo mettersi d’accordo tutti e usare solo quella canzone come finale di ogni concerto sul pianeta.
Just invece si "guadagna" la palma di pezzo venuto peggio, secondo me. Che, come dicevo prima, significa comunque che è stata meravigliosa. Le canzoni di In Rainbows dal vivo hanno una resa da paura, e delle tre che non conoscevo mi è piaciuta molto l’ultima, Go Slowly.

Dal prato ho avuto l’idea che dalle tribune non si vedesse e sentisse praticamente niente, e mi sono detto che meno male che coi REM ho preso il biglietto sempre del prato. mi hanno detto in realtà che per sentire si sentiva, era vedere che in effetti si vedeva poco. Comunque coi REM vado ancora in tram, è comodissimo, ho preso il 7 lì fuori e mi ha lasciato vicino a casa. Comunque tornare a casa in tram dopo un concerto del genere è assurdo, tuto mi sembrava diverso, nonostante buona parte del tragitto sia lo stesso che faccio ogni giorni per tornare dal lavoro. mi sembrava di essere in un altro mondo chissà dove, e solo una volta entrato in casa sono tornato ad una normale percezione di ciò che mi stava intorno.

E’ stato bello vedere tanti amici, alcuni dei quali non vedevo da tantissimo tempo. Sono stato contento della compagnia con cui ho trascorso il tempo del concerto, contento, come dicevo, per aver salutato tanta altra gente ma dispiaciuto per non aver visto il concerti con loro, e dispiaciuto per chi non ho visto per niente. Tra l’altro, parlando con amici di roma, mi sto pesantemente facendo convincere ad andare al Summercase, che almeno mi svago come si deve un weekend di luglio e ad agosto mi concentro sullo studio, e potrei prestare la mia tenda a due care amiche che vanno al V.

Adesso non posso più dire che i Kent, i Charlatans e Jens Lekman sono i miei tre concerti dell’anno, perchè quello di ieri ci deve entrare. Ho paura che Jens uscirà dal podio.

Annunci

Pubblicato il giugno 19, 2008 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 4 commenti.

  1. Barto.. i Radiohead… lo sai cosa ne penso

    io martedì vado a vedermi i KISS

    Rock and Roll all night and party everyday!!

    NuZZo!

  2. In un mondo giusto, TUTTI dovrebbero ascoltare i Radiohead. Vero? 🙂

  3. bello bello bello bello.
    per me era il primo.

    dd2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: