Troppi dischi belli

Datemi tregua, non faccio in tempo ad innamorarmi di un disco che subito ne arriva un altro. Gli ultimi in ordine di tempo sono Mercury Rev, Parenthetical Girls, Kings Of Leon e Neil Halstead. E tra poco arriva il disco degli Oasis. Aiuto, voglio che ogni disco che se lo merita si conquisti il giusto spazio nel mio cuore, mica che venga cacciato fuori mentre sta ancora decidendo come sistemarsi. E poi così sembra sempre che ci si lamenti e che non vada mai bene niente, però insomma, magari non così tutti insieme, un po’di equilibrio non guasterebbe 🙂

Annunci

Pubblicato il settembre 24, 2008 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. Recensione ok…magari prima della parola shoegazer ci avrei messo la parola “posticcio”, perchè qui del vero shoegazer dei tempi d’oro non ci trovo nulla come genuinità e intenti e non è che 1 chitarra riverberata fa lo shoegazer così come 1 rondine non fa primavera!
    Ciao. Ricky

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: