Riassumendo

Supergrass molto divertenti, non saranno dei mostri di tecnica ma quando ascolti dal vivo canzoni come le loro non puoi proprio evitare di muoverti, con più o meno energia, ma fermo non ci puoi proprio stare.

Late Of The Pier straordinari, immagino che a brevissimo uscirà il mio live report quindi vi rimando a quello

L’hobby del recensore è una gran cosa, ma talvolta ha effetti collaterali indesiderati, tipo costringerti ad ascoltare dischi come questo.

I TV On The Radio si candidano autorevolmente a gruppo più sopravvalutato degli ultimi anni. Adesso scrivo questa frase come status di Facebook e vediamo quanto ci metto a ricevere il primo "ma che cazzo stai dicendo". Oh, li avevo visti dal vivo anni fa e non erano stati male ma nemmeno mi avevano fatto venir voglia di approfondire, poi mi sono sentito dire che non sapevo cosa mi stavo perdendo e allora via con l’ascolto del disco nuovo, che alla terza canzone mi aveva già ampiamente stufato.

Annunci

Pubblicato il novembre 10, 2008 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. Forse con i TV on the Radio è questione soprattutto di… “attitudine”? Perchè bravi, lo sono. Però non in tutti suscitano questa empatia clamorosa che si sente in giro. (Io sto a metà strada tra il tuo stufato e lo stracciarsi le vesti, per inciso :-P)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: