Six in a row

Sono nel pieno di un ciclo di sei concerti consecutivi, ho iniziato giovedì con gli Isalnds, a mio parere deludenti, non tanto per come hanno suonato, ma proprio per un repertorio che all’ascolto dal vivo mi è parso troppo scontato e prevedibile; bravissimo invece Andrea dei Green Like July come spalla, le canzoni nuove mi sono piaciute un sacco, il disco verrà registrato negli Stati Uniti nella seconda metà di maggio, poi spero davvero che se ne parlerà come merita. Venerdì Eva Mon Amour, il miglior concerto finora dei quattro visti, il mio live report è qui. Sabato Trabant, loro si sono confermati bravi come al Miami, senz’altro mi ero divertito di più in quell’occasione visto che il pubblico era molto più numeroso e scatenato, però anche stavolta la gente ha risposto bene e ne è venuto fuori un bel live. Ieri i Comaneci all’Atomic, non li conoscevo, fanno una sorta di dram pop etereo con voce femminile, mi sono piaciuti molto perchè, copio dal post che ho lasciato sul forum di indie-rock.it, li ho trovati delicati e melodici senza mai sembrare troppo sfuggenti o troppo uguali a sé stessi, set durato il giusto (50 minuti) per non rischiare di far calare l’attenzione, e insomma si sono visti sia talento che idee chiare. Unico aspetto negativo, non avevo i soldi in tasca per comprare il cd, spero che ci saranno altre occasioni 🙂
Stasera ho i Wintersleep al Magnolia, conosco solo le canzoni che hanno sul MySpace, ma mi piacciono così tanto che ho davvero grandi aspettative (e stavolta i soldi per il cd me li porto). E domani, si chiude col botto: i Gaslight Anthem! Sono già in gasamento.

Come recensioni, in settimana è uscita quella dei Billie The Vision And The Dancers. Ce n’è un’altra in attesa su indie-rock.it, dopodiché ho ancora 10 (dicansi dieci) promo da recensire, quindi sarà il caso che mi dia una mossa…

Annunci

Pubblicato il febbraio 23, 2009 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 2 commenti.

  1. ecco, tolti gli islands non conosco nessuna di queste band.
    sto proprio invecchiando…

  2. Guarda, i Trabant non ti dispiacerebbero credo, e i Wintersleep vanno assolutamente ascoltati!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: