Riepilogo ultimi ascolti

E’ già il caso di farlo visto che si stanno ammonticchiando l’uno sull’altro. Due o tre parole di giudizio per dischi praticamente tutti ascoltati una volta, quindi le impressioni sono assoultamente provvisorie
(intanto recensione degli Eva Mon Amour)

Vampire Weekend Contra strafigo

Badly Drawn Boy Is There Nothing We Could Do? Incantevole, anche se le canzoni in realtà sono 3 o 4, non ci speravo più che qualcosa di Damon Gough mi prendese così bene come nel periodo 2000 – 2003, e invece…

The Raveonettes In And Out Of Control Ascoltato con imperdonabile ritardo, mi piace un sacco per le sue melodie killer. Che la band sappa tirare fuori un suono scintillante e lievemente distorto lo si sapeva già, qui sfoderano il loro lato più pop e fanno centro pienissimo. Buona anche l’idea di far cantare quasi tutto a Sharin

Fear Of Tigers Cossus Snufsigalonica Praticamente il pop anni Ottanta più becero, quello tipo di Samanta Fox e Sabrina Salerno, e per non farsi mancare niente a un certo punto sfociano nei Novanta con una citazione da The Rhythm Of The Night. Non so se a un ventenne indie di oggi possa piacere, io che di anni ne ho 35 e ho certi ricordi in queste canzoni trovo tutto il fascino perverso di un guilty pleasure irresistibile.

Ok Go Of The Blue Color Of The Sky Come se fossero tante A Million Ways ma decisamente meno catchy e molto più ipnotiche e oblique, ma comunque danzerecce. Non ho ancora capito se è una figata o una presa per il culo, ma propendo più per la prima ipotesi.

The Magnetic Fields Realism Il genio pop di Merritt sa sempre tirare fuori dischi affascinanti, che ti lasciano lì a bocca aperta come un bambino di fronte all’alba. Stavolta però storco un attimino il naso perchè il Nostro non ha fatto altro che riprendere il lato più retrò fiabesco di 69 Love Songs, senza quindi iaggiungere nulla al suo ventaglio stilistico. Però si resta incantati comunque.

Midlake The Courage Of Others Pesante, cerebrale, complicato, dovrei mettermi lì e stargli dietro come si deve e allora lì potrebbe piacermi, per ora il giudizio è sospeso, però si capisce che è fatto bene.

Get Well Soon Vexation Vedi i Midlake, stessa impressione, né più né meno.

Good Shoes No Hope No Future Bah, io i Good Shoes li voglio allegroni, no sta via di mezzo che non mi dice niente. Qualche buon episodio c’è, ma troppi altri al primo ascolto mi hanno dato l’idea di voglia di rallentare messa lì così senza costrutto.

Annunci

Pubblicato il gennaio 19, 2010 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. Tra i tuoi ultimi ascolti ho sentito solo i Good Shoes e anche a me non hanno convinto troppo. Mi ero dimenticato dell’album di Badly Drawn Boy, andrò a recuperarlo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: