inchieste impossibili e sensazioni importanti

Ogni tanto, molto raramente, anche io leggo un libro. Di solito capita una volta l’anno (magari, visto che stavolta è capitato piuttosto presto, potrebbe esserci una seconda volta, chissà…), stavolta l’imbeccata me l’ha data una cara amica che ha letto questo libro e ha deciso che voleva condividerlo con le persone che hanno in comune con lei la passione per la musica, tra cui ovviamente ci sono io. L’autore si chiama Tim Thornton ed il titolo è L’Eroe Alternativo. Racconta di un ragazzo che si appassiona alla musica indie tramite un gruppo, inventato dall’autore, chiamato Thieving Magpies, che ottengono grande successo nella prima metà degli anni Novanta ma che poi di colpo spariscono, soprattutto a causa dei problemi personali del leader, Lance Webster. Quando Clive, il protagonista, scopre che Lance abita nella sua stessa via, cerca di avvicinarlo per scoprire cosa fosse succeso nella sua vita tale da portarlo alla rovina non solo in ambito musicale, ma anche personale. Non racconto di più perché davvero tutti coloro che hanno messo questa passione tra le cose più importanti della propria vita dovrebbero leggerlo, non tanto per la storia in sé, comunque ben raccontata, ma soprattutto per come durante la lettura si rivivono in modo assolutamente reale sensazioni che si sono provate ai concerti, o nei negozi di dischi, o pensando ad un proprio idolo musicale decaduto ed incompreso (ognuno di noi ne ha almeno uno, non facciamo finta di niente). Tutti noi abbiamo provato un senso di smarrimento entrando la prima volta in un negozio di dischi usati londinese, così come ci siamo sentiti in un altro mondo ai nostri primi concerti, e così come vorremmo raccontare al mondo dell’esistenza di artisti che noi riteniamo dei geni ma di cui purtroppo nessuno si ricorda, chissà perché. Ed è inevitabile pensare, alla fine della lettura, a chi sia il nostro eroe alternativo, chi è stato che noi abbiamo adorato alla morte e che però è sparito dalla circolazione per colpe fondamentalmente proprie, ma di cui ormai tuti si sono dimenticati mentre noi no, noi non smettiamo un attimo di sperare che lui torni. Le scelte, nel mio caso, si riducono a due: Paul Draper, dei Mansun, e Som Wardner, dei My Vitriol. Mentre però Paul ha passato diversi anni sulla creasta dell’onda, e ancora oggi ci sono molte persone che si ricordano di lui, il periodo di esposizione dei My Vitriol è stato brevissimo, poi boh, scomparsi, salvo fare qualche concerto ogni qualche anno (credo per tirare a campare) e aver pubblicato un ep nel 2007 dal titolo A Pyrric Victory, che più eloquente non potrebbe essere, infatti rieccoli scompasi nel nulla, per l’ennesima volta, senza una spiegazione apparente, e senza che nessuno sembra interessarsi più alla cosa. Ecco io vorrei tanto chiedere a Som del perché non c’è mai stato un seguito a quel disco incredibile che nel 2001 mi ha mandato fuori di testa, vorrei davvero trovare delle spiegazioni a questa cosa che mi è sempre apparsa come un mistero fastidiosamente irrisolvibile, ma, come Clive, avrei molto timore nell’avvicinarlo, perché mi aspetterei semplicemente di essere mandato al diavolo come un qualunque rompiscatole (che del resto sarei)- Chissà se un giorno saprò come sono stati tutti questi anni per Som, nel frattempo ribadisco che questo libro merita assolutamente di essere letto e amato.

Annunci

Pubblicato il aprile 20, 2010 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 4 commenti.

  1. Davvero un bellissimo libro.Ma speravo di legge qualcosa in risposta alle continue polemiche contro gli Oasis che saltano fuori qua e là durante la lettura :-)(ma come solo un libro all'anno? Eh no no Barto, devi applicarti di più, dai)

  2. Bella Paul Draper! Cavoli, sai che forse conosco più gente che ricorda i My Vitriol di quanti non conoscano i Mansun? Sembra una mezza bestemmia ma è così. Comunque anche io a questi "eroi antieroi" caduti nel dimenticatoio penso spesso e ce ne sarebbero, a pacchi. Capita poi che ogni tanto uno di loro metta la testa fuori dal buco nero ma lo faccia in un modo che ti porta a rimpiangere il silenzio precedente. Con me è capitato ad esempio per Andy Yorke, fratello di Thom che fece buone cose negli Unbelievable Truth salvo poi ritirarsi pare ad allevare pecore in Scozia. Il suo disco del ritorno è stato penoso.Comunque caro Barto, da ex non lettore ti segnalo che ho vissuto la tua stessa situazione e mi dispiaceva non leggere romanzi. Poi di botto mi è tornata la voglia dopo quanto, 6/7 anni? Beh, ora sto ritrovando entusiasmo. Questo che consigli l'ho già annotato.

  3. Felson, guarda, l'autore riesce a farti vivere così bene il pensiero del protagonista, che ho accettato di buon grado i suoi strali contro gli Oasis (leggere purtroppo per me è come andare al cinema, non mi viene mai in mente di farlo, ma se poi qualcuno propone lo faccio e mi piace anche)Stefano, ma Yorke fratello non faceva mica l'insegnante di russo? Comunque per risolvere il dubbio su quanti sarebero più contenti del ritorno dei My Vitriol oppure dei Mansun, potrebbero tornare tuti e due (anche se ora, con tutti questi ritorni, si sta perdendo il gusto).

  4. Sì, avevo letto anche quello. Di sicuro sa il russo, non ci piove. Su un ritorno di band di quel livello credo non perderemmo il gusto…come hai scritto altrove le band che (si) stanno riproponendo di questi tempi sono per lo più vecchie cariatidi superpompate che non hanno assolutamente nulla da dire ma che presenziano ad ogni squallido megafestival per italiani, tipo l'Heineken. Quindi dai, speriamoci.Per i dodgy come è andata a finire? Combinano qualcosa?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: