Andrew Bird @ Magazzini Generali, Milano, 14/11/2012

Andrew Bird sale sul palco da solo. Registra qualche loop col violino, ne aggiunge un altro con la tastiera, poi si ferma tutto, ricomincia da capo, inizia a cantare qualcosa ma non è niente di definito, è un farfugliamento di voce e di loop di violino suonato con l’arco o pizzicato. Va avanti così per dieci minuti almeno, forse anche quindici, all’inizio sembra un’intro ma col passare dei minuti inizia la costernazione, anche èerché mi pare di cogliere tra le parole farfugliate qualcosa del tipo “adesso vado avanti ancora un po’ a non fare niente” ma non ci posso giurare, quindi posso sbagliarmi. Però tutto quel tempo di quella roba lì è pesante, direte voi ma dai è un quarto d’ora, ma veramente sembrava non finire mai e sopratutto mi ha messo subito dell’umore sbagliato, perché lasciava trasparire abbastanza chiaramente che Bird non ne aveva voglia mezza.

Poi sale la band e iniziano le canzoni. La prima canzone viene suonata così: i tre musicisti che accompagnano Bird fanno sempre gli stessi giri, uguali identici tutto il tempo. bird inizia alla chitarra, canta qualche verso, poi si ferma, non segue con la voce la struttura della canzone ma non per fare qualcosa di bello e di diverso, ma proprio perché non ne ha voglia, si vede in modo evidente. Sempre per mascherare, o forse per farlo vedere ancora più chiaramente, che non ne ha proprio voglia, prende il violino e lo suona a caso, poi si mette a fischiettare, sempre a caso, canzone finita.

Seconda canzone: i giri dei tre musicisti sono sempre gli stessi, uguali spiccicati e per di più suonati senza espressività alcuna, proprio la piattezza, che se fossero dei principianti allora poverini non sono capaci, ma essendo fior di professionisti sono evidentemente sul palco perché devono esserci ma non gliene frega un cazzo e lo fanno pure vedere. Bird intanto canta un po’, poi si ferma, poi ricomincia così come gli gira, senza seguire anche qui la canzone, poi violino suonato a caso, poi fischiettio a caso, seconda canzone finita.

Terza canzone. “Questa è una vecchia” (cazzo allora quelle di prima erano nuove? Oddio e io ce l’ho pure il disco e mi è anche piaciuto, ma non erano così le canzoni però). Due tocchi con l’arco sul violino per creare un loop rudimentale, poi chitarra, giri sempre uguali identici da parte di chi l’accompagna e suonati sempre senza alcun tipo di sensibilità ma solo con piattezza e mosceria plateali, cantato che qui segue un po’ di più la canzone ma anche qui con il piglio di un’impiegata cinquantenne annoiata all’ufficio postale, fischiettio a caso, terza canzone finita.

Quarta canzone:  i giri dei tre musicisti sono sempre gli stessi, uguali spiccicati e per di più suonati senza espressività alcuna, proprio la piattezza, che se fossero dei principianti allora poverini non sono capaci, ma essendo fior di professionisti sono evidentemente sul palco perché devono esserci ma non gliene frega un cazzo e lo fanno pure vedere. Bird intanto canta un po’, poi si ferma, poi ricomincia così come gli gira, senza seguire anche qui la canzone, poi violino suonato a caso, poi fischiettio a caso, seconda canzone finita. Sì ho copincollato la descrizione della seconda perché le copse da dire sono esattamente le stesse.

Quinta e sesta canzone: mi sono ormai ritirato sul fondo dove incontro un amico che aveva il pass foto, ci scambiamo i rispettivi commenti e la pensiamo allo stesso modo. mi dice “hai notato differenze tra questa e le quattro che ha ftto prima?”. non serve nemmeno rispondere. Lui non ha pagato, io sì, ma la scelta è la stessa: ci infiliamo il giubbotto e ce ne andiamo a casa. E tanti saluti a chi viene qui a prenderci tutti per il culo.

Annunci

Pubblicato il novembre 14, 2012 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 7 commenti.

  1. Sono senza parole. Non conosco per nulla Bird quindi non so il suo modo di affrontare i concerti. Però il pubblico non reagiva? Nessun mormorio? Insulti? Pomodori?

  2. Ma va, la gente applaudiva!

  3. Ma che concerto hai visto??? Io ero tra le prime file e a parte la steccata iniziale e’ stato uno spettacolo! Impostazione molto teatrale e brani rielaborati rispetto alle versioni su album (assoli di violino e fischi molto più complessi). Se volevi ascoltarti la versione album bastava un iPod…

  4. Non sono uno che ai live vuole ascoltare necessariamente le canzoni come sono su disco, anzi, voglio solo ascoltare gente che ci mette un minimo di voglia quando suona, se sento che mi si sta prendendo per il culo prendo e me ne vado.

  5. Discorso assurdo !!! Ero al concerto ieri sera e Andrew è stato fantastico ! Stiamo parlando di un vero artista, che trasmette delle sensazioni che non possono essere decise a tavolino e imparate a memoria , ogni singola nota gli usciva dal cuore.
    Che di fronte a lui ci fossero 10000 persone paganti o solo la sua scimmietta se sei un vero artista come lui poco ti importa .
    Andrew ci ha insegnato come si suona veramente ……
    J

  6. Barto, hai scatenato la fanbase di Andrew Bird!

  7. Quello che ho visto io:
    2 ore di concerto (un po’ tanto per uno che non ha voglia di suonare).
    Le canzoni mi sono sembrate nell’insieme molto belle, alcune di più, altre meno, ma comunque piuttosto varie, seppur accomunate dai loop di violino a dal fischiettio del ragazzo, con arrangiamenti che spaziavano dal pop classico, al folk al jazz.
    Inoltre sono rimasto stupito dalle capacità tecniche, letteralmente a bocca aperta (e avevo visto i Calexico giusto la sera prima), soprattutto nell’intermezzo acustico, assolutamente strepitoso.
    Intorno a me ho visto volti soddisfatti e impressionati da quello che il ragazzo sa fare e dalle canzoni. Non conoscevo bene Andrew Bird, di cui ho ascoltato solo “Break it Yourself” e “Mysterious…”, ma questo live mi ha convinto ad approfondire

    Probabilmente abbiamo assistito a 2 concerti diversi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: