Immortalare per iscritto una serata figa

Una volta, questo post sarebbe stato automatico rispetto al verificarsi della serata, nel senso che il blog lo aggiornavo quotidianamente e scrivevo veramente tutto ciò che di bello (e di raccontabile pubblicamente) mi succedeva. Ora le cose evidentemente sono cambiate e non solo per me, ma la serata dello scorso sabato 30 novembre merita di essere immortalata perché è stata davvero particolare. Si è svolta, infatti, per ben nove ore, tra le 19 di sabato e le 4 di domenica mattina e ha visto la presenza di tre delle mie più grandi passioni, la musica dal vivo, la musica da ballare e la birra artigianale, assieme alla compagnia di un sacco di persone bellissime.

Si comincia al Birrificio Lambrate, dove con un paio di amici ci troviamo a fare l’aperitivo. Appena entro trovo un altro paio di amici che con i due precedenti non c’entrano niente e che ultimamente vedo poco. Finisce che ci uniamo tutti e 5 nello stesso tavolo e dopo che inizialmente ognuno chiacchierava solo con chi conosceva, c’è stata anche un po’ di conversazione comune e la cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere. Nel frattempo mi gustavo le sempre ottime birre del Birrificio, stavolta sono andato sul leggero, una Drago Verde, stile american lager, davvero fatta divinamente, e una K-Beer, la più nuova del catalogo, stile ale aromatizzata, non si è capito bene a cosa ma anche lei era davvero buona. Mi sa che se torno prima di Natale me le compro anche io, come ha fatto uno dei miei amici presenti, le bottiglie da portarmi a casa.

Con gli amici con cui mi ero dato appuntamento, ci spostiamo ai Magazzini Generali per il concerto dei Glasvegas. Lì, come sempre mi succede, becco altre persone che conosco, soprattutto una coppia di amici di Brescia che non vedevo da un’eternità e che nel frattempo hanno anche fatto in tempo a sposarsi. Per me, questa data ai Magazzini significava la necessità che la band si riscattasse definitivamente dal pessimo live che avevano fatto sempre nella stessa location col tour del primo disco. Ok che già la volta successiva, al Magnolia, avevano invece fatto un ottimo concerto, ma per lavare via completamente la macchia, il concerto figo dovevano farlo proprio lì dove avevano fatto quello brutto. E concerto figo fu, è stato tutto perfetto, il suono, l’impatto, il tiro dato dalla sezione ritmica, la voce di James, la scaletta e anche un pubblico che inizialmente era un po’ troppo calmo ma che poi si è fatto prendere la mano e ha dato alla band il riscontro che meritava. Alla faccia di chi nel 2008 mi diceva di non seguire questa band perché era solo un altro inutile hype di NME. Ora, almeno in Italia, l’hype non c’è più, le canzoni non passano in radio e sono senz’altro di ascolto meno facile, ma la band mi è sembrata in forma e affiatata come non mai. Speriamo che se ne freghino del fatto di non essere più chiacchierati come lo erano in quell’anno e che vadano avanti per la loro strada artistica, convinti di quello che stanno facendo.

Uno degli amici incontrati al concerto mi dice “andiamo a bere qualcosa al Lambic Zoon” che è un nuovo pub milanese in cui più della metà delle birre alla spina sono acide. Non posso certo dire di no, così con gli stessi due amici di prima mi reco al locale e lì incontriamo lui e un altro sua amico che non conoscevo. Rimango un’oretta e mezza e mi gusto una fruit sour ale e una geuze di 7 gradi spillata a pompa (purtroppo i nomi non li ricordo). Due cose molto particolari e che ovviamente piacciono solo agli appassionati di birre acide, che ormai sono l’ultima tendenza nel panorama italiano, e lì me la posso un po’ tirare perché io la birra acida l’ho scoperta nel 2007, grazie al mio amico Vincenzo, e ora sono contento che anche in Italia la si trovi facilmente, mentre par anni era praticamente introvabile.

Le chiacchiere si protraggono fino all’una e in teoria avevo promesso a altri amici che li avrei raggiunti al Rock n Roll, il locale che gestisce anche la web radio dove ho il mio programma da tre stagioni. Sono mesi che uno in particolare mi dice ogni weekend di andare, mi dice “Barto, è la serata per quelli della nostra età, c’è tutta la musica nostra” e in effetti non ho dubbi a riguardo, perché conosco bene anche i dj della serata e immagino benissimo che mettano cose che possano piacere a noi che stiamo tra i 35 e i 40. Vado verso la macchina con l’idea di non andare nemmeno questa volta e di dirigermi verso casa, che ormai la serata è già stata densa e poi sono vecchio per fare le 4 di mattina, ormai quel tempo è finito. Poi però dico a me stesso che in fondo non sono stanco, e guarda caso il Rock n Roll è sulla via di casa. Così parcheggio e entro all’una e venti e il tempo che passa da lì alla chiusura, appunto alle 4, è fantastico. Non solo la musica è quella giusta, ma anche la gente: siamo tutti ormai navigati di serate nei club e non ci interessa più andare a cercarci le cose particolari e di tendenza, noi siamo tuti bene o male cresciuti con un certo tipo di idea di musica da ballare e al momento, la cosa migliore è proprio tornare a quell’idea. Anni Novanta come se piovesse, qualche pezzone del periodo 2004 – 2005, qualche hit dei tempi attuali e alcune lievi spruzzate di cose più vecchie, niente di ricercato ma quello che ci vuole per farmi agitare e cantare sulla pista da ballo come da molto tempo non mi capitava. La serata la consiglio a tutti quelli della mia età o giù di lì, l’unico problema è che è concesso fumare in sala, magari per i fumatori sarà una buona notizia, per me invece è l’unico aspetto negativo, però anche quello serve per farmi rivivere i tempi andati di cui parlavo. Non so se ci andrò tutti i sabati, ma mi farò rivedere decisamente spesso.

Una serata davvero esaltante quindi, che come dicevo meritava di essere immortalata qui. Grazie a tutti quelli che mi hanno permesso di viverla.

Annunci

Pubblicato il dicembre 2, 2013 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: